Home

La lotta alla corruzione

La lotta alla corruzione

L'obiettivo di questo primo modulo è quello di capire cosa sia la lotta alla corruzione e le leggi ad essa collegate, come la legge Sapin 2 in Francia, nota come "legge sulla trasparenza, la lotta alla corruzione e la modernizzazione della vita economica".

A volte nascosta sotto la parvenza di piccoli accordi innocui, la corruzione è comunque lì, e può essere perseguita con altrettanta serietà.

Abbiamo tutti in mente grandi casi di corruzione... Fatture false, regali eccessivi, uso improprio dei beni aziendali...

Ma ci sono scambi che potrebbero sembrare innocui, che tuttavia si rivelano essere veri e propri atti di corruzione, punibili dalla legge.

La corruzione è un problema importante per gli affari in tutto il mondo. Perché danneggia la concorrenza, il commercio internazionale e gli affari in generale.

E non è etico!

Per quanto riguarda la corruzione, le società francesi possono essere soggette alla legislazione americana e inglese: il Foreign Corrupt Practices Act (FCPA) e il Bribery Act (UKBA).

E alla legislazione francese, che si è evoluta!

Il 9 dicembre 2016 è stata approvata la legge "Sapin 2", a nome del ministro dell'Economia e delle Finanze Michel Sapin, per rafforzare la lotta alla corruzione, rendere più trasparente la democrazia e modernizzare la vita economica.

Il meccanismo anticorruzione della legge Sapin 2 è in vigore dal 1° giugno 2017 e ha un impatto diretto sulle aziende, sui loro dirigenti e dipendenti, ma anche sui loro clienti e partner...

Ciò vale per le società e i gruppi di società (controllate francesi o estere) la cui società madre ha sede in Francia, ha più di 500 dipendenti e il cui fatturato supera i 100 milioni di euro.

Ciò non impedisce ai DFAE e alle PMI di proteggersi da atti di corruzione, sotto pena di sanzioni.

La legge Sapin 2, che punisce allo stesso modo la corruzione passiva (il corruttore) e la corruzione attiva (il corruttore), impone le seguenti 8 procedure e misure:

  • Un codice di condotta
  • Un dispositivo di allarme interno
  • Una mappatura dei rischi
  • Procedure di valutazione di terzi
  • Procedure di controllo contabile
  • Formazione dei manager e del personale esposto
  • Un regime disciplinare specifico
  • Un sistema di controllo interno e di valutazione

L'Agenzia francese anticorruzione, AFA, è stata creata per promuovere le buone pratiche, monitorare il rispetto delle norme da parte delle aziende e sanzionarle, se del caso.

Sanzioni pesanti, degne di questo nuovo arsenale legale anticorruzione!

Quindi comportiamoci tutti con prudenza e responsabilità!