Home

Elaborazione dei dati

Elaborazione dei dati

CONTENUTO DEL MODULO

Questo modulo definisce cos'è un'operazione di elaborazione: tutte le operazioni effettuate su un dato, dalla raccolta alla semplice conservazione. Stabilisce poi le basi giuridiche su cui deve basarsi ogni trattamento per poter rispettare la legge. L'attenzione si concentra sul consenso. Questo modulo consiste in un progetto di movimento di 3 minuti seguito da un quiz per convalidare le conoscenze degli studenti.

OBIETTIVI PEDAGOGICI

  • Comprendere la diversità di trattamento
  • Saper definire un trattamento
  • Capire che cos'è una base giuridica
  • Conoscere le 6 basi giuridiche
  • Conoscere le condizioni per ottenere il consenso

Cos'è un trattamento?

Il Regolamento Europeo definisce il trattamento come qualsiasi operazione o insieme di operazioni, informatiche o manuali, compiute su dati personali: raccolta, registrazione, consultazione, comunicazione, diffusione, cancellazione, ecc.

Infatti, tutto ciò che riguarda i dati, anche la semplice archiviazione, è considerato come elaborazione, sia per la gestione del personale, dei fornitori, dei clienti...

Il numero di aziende che devono elaborare i dati è quindi sconcertante!

E il GDPR è lì per fornire un quadro di riferimento per tutte queste operazioni.

Perché tutti i trattamenti dei dati devono essere legali!

E per essere legali, tutti i trattamenti devono essere basati su almeno una delle 6 basi giuridiche previste dal regolamento europeo:

1. L'esecuzione o la negoziazione di un contratto come la gestione dei contratti di credito.

2. L'obbligo legale, come la lotta contro il riciclaggio di denaro sporco, o il trattamento dei dati dei dipendenti imposto dal Codice del lavoro.

3. Salvaguardare gli interessi vitali di una persona incapace di dare il proprio consenso, come nel caso della ricerca sugli organi.

4. Il perseguimento di interessi legittimi dell'impresa, come la sicurezza delle persone, delle reti e delle informazioni o l'elaborazione a fini statistici. Tuttavia, ciò richiede che le persone siano informate e possano opporsi, se necessario.

5. L'esecuzione di un compito di interesse pubblico o nell'esercizio dei pubblici poteri di cui è investito il controllore, ad esempio durante un'indagine di polizia.

6. Il consenso "libero e informato" della persona, che deve essere informato in modo molto chiaro e compreso da tutti. Basta con le formulazioni vaghe o che richiedono una lunga carriera di avvocato! Uscire anche dalle caselle pre-imballate e dal consenso predefinito!

Aggiungiamo qualche dettaglio in più. Sono importanti...

  • Il consenso deve essere raccolto separatamente dalle condizioni generali di contratto.
  • La persona deve poter revocare il consenso in modo semplice e incondizionato.
  • Il consenso deve essere conservato per dimostrare all'Autorità di controllo che è stato raccolto.